Master in QiGong (Percorso di specializzazione in QiGong)

26/10/2015, Master in QiGong

Formazione Professionale, Formazione Arti Marziali

Viene definito "lavoro interno" ed è un’attività che, attingendo ai principi filosofici della tradizione cinese, permette un lavoro energetico che coinvolge l’intera persona. Questa disciplina fa da ponte tra la pratica del Taijiquan e la meditazione.

Il piano formativo

Il programma del corso intende fornire: i principi e la pratica degli esercizi per il mantenimento della buona salute e del benessere fisico e psicofisico, mediante la cura e l’acquisizione della propria energia interna, il Qi, e acquisire la consapevolezza del potere energetico derivante.

Articolazione didattica

  • Cultura: storia, analogie, principi tecnici e scientifici; correlazioni fra pratica, finalità ed applicabilità delle differenti correnti tecniche: marziale, terapeutica, spirituale.

  • Tecniche di rilassamento profondo; postura e respiro per favorire uno stato meditativo. Le diverse tecniche di concentrazione e meditazione.

  • La meditazione e la pratica: l’igiene. Indicazione di igiene mentale e fisica. Regole e precetti: l’ambiente ed il tempo, le sensazioni da seguire e i luoghi comuni da evitare.

  • Prima esperienza del vuoto: la libertà dalla mente (giudizi, emozioni, istinti) e il corpo (postura, movimento, staticità).

  • La meditazione: coltivare il pensiero evolutivo, creatore e liberatorio.

  • I tre stadi vitali: i centri energetici, la mente e la personalità dell’ego.

  • Il "sè" e lo stadio naturale: dissolvere il pieno e riempire il vuoto.

  • La nascita del bambino energetico e lo stadio originale.

  • Il centro e lo spazio.

  • Sistema statico e sistema dinamico: differenze, analogie e finalità.

  • Illustrazione dei punti energetici fondamentali, Dan Tien inferiore , Dan Tien medio , Ming meng , Bai Hui.

  • Comprendere le tre sfere di forza energetica, Neijing, Zhong Ding Jing, Waijing.

  • Tecniche di apprendimento: Badua jing (Ru Jia Qigong: dal confucianesimo) Yijing jing: Fo Jia Qigong: dal Buddismo Chan (Zen); Da Zhuo Qigong (Lao Jia Qigong: dal Taoismo); Wu xing (la ginnastica medicale di Hua To).

  • La via naturale: gravità, magnetismo e l’essere umano.

  • Cosmo e individuo.

  • La piccola e la grande circolazione del flusso.

  • Gli stadi evolutivi della cultura pratica: il corpo fisico e l’adattamento anatomico e fisiologico; la mente e il corpo: la calma come consapevolezza, Yi (intenzione) come stadio elevato del controllo, traspirazione, canalizzazione, osmosi delle sostanze; lo spirito: accesso al vuoto.

  • Pedagogia, metodologia e didattica: struttura di un corso, corsi collettivi ed individuali, relazione insegnante ed allievo; deontologia professionale dell’insegnante.


Materiale Didattico

Tutti i corsi saranno supportati da ampio materiale didattico (libri, dispense ecc.) fornito dalla IACMA e disponibile on-line in un area riservata agli allievi sul sito www.iacma.com

Calendario IACMA 2015 - Pratica delle discipline orientali

In seguito consigliamo la lettura dei seguenti articoli:

Qigong: La respirazione - Qigong: Elenco sistemi


Qigong: Introduzione - Qigong: Uomo e natura

Qigong per Patologie Articolari - Seminario M° Wang Novembre 2015

Qigong Scientific Research - Qigong Scientific Research 2

Qigong Scientific Research 3 - Qigong Scientific Research 4

 

-->