Master in TaijiQuan (Percorso di specializzazione in Taijiquan)

14/10/2015, Master in TaijiQuam
Formazione Professionale, Formazione Arti Marziali

La pratica dell’arte marziale ha radici profonde nel pensiero cinese tradizionale, in particolare nella filosofia e nella lettura dei fenomeni naturali. Sono questi ultimi che ne definiscono i principi e le applicazioni.

Il piano formativo

Il programma del corso prevede: basi tecniche e teoriche; fisiologia posturale, decontrazione e lo sblocco delle articolazioni; sensibilizzazioni energetiche; struttura delle basi tecniche d’insegnamento; allineamento della struttura e utilizzo della forza; impostazione dell’allenamento; apprendimento delle sequenze di forma a mani nude e con le armi tradizionali.

Articolazione didattica

  • Shu Dao: etica della relazione con se stessi, gli altri ed il mondo circostante

  • Neijia Chuan Waijia Chuan: differenze fra scuola interna e scuola esterna

  • I dieci principi essenziali di Yang Cheng Fu

  • Trattato sul Taijiquan e le tredici posture di Wang Zong Yue

  • I venti principi applicativi

  • Costruire il movimento e la struttura delle gambe

  • L’azione delle braccia e principi tecnici

  • Il movimento del tronco: inteso come asse, centro concatenato (bacino, tronco, spalle), raccoglitore ed estensore di forze

  • L’azione dinamica del corpo sciolto: Yi, Qi, Shen

  • L’azione simmetrica e la relazione con il principio di Yin e Yang

  • L’evoluzione del gesto nell’espansione: punto, linea, area e volume

  • La concatenazione del gesto:rotondità, fluidità, spazio dimensionale

  • I principi fondamentali:basso e alto; apertura e chiusura; pieno e vuoto; lento e veloce; fuori e dentro; azione e calma

  • Le otto direzioni e le cinque qualità: i principi

  • Le applicazioni pratiche

  • La forma breve: struttura semplice di lavoro per l’inserimento dei principi fondamentali

  • La forma composta: 85 sequenze (suddivisa in 3 sezioni)

  • Le applicazioni del Taijiquan: Tui Shou, e San Shou. Didattica del lavoro da fermo e in movimento combinato all’utilizzo della forza naturale. Le prime 4 forze del Taijiquan, Peng, Lu, Ji, An. Relazione anca, gambe, braccia

  • Comprensione dello “Yi e del Qi"

  • L’utilizzo degli attrezzi tradizionali e approfondimento dei principi

  • Lavoro propedeutico e Fondamentali con le armi (spada, sciabola, lancia e bastone)

  • Studio della forma con le armi (suddiviso per specialità ed esperienza individuale


Materiale Didattico

Tutti i corsi saranno supportati da ampio materiale didattico (libri, dispense ecc.) fornito dalla IACMA e disponibile on-line in un area riservata agli allievi sul sito www.iacma.com

Calendario Formazione Taijiquan - Norme pratiche Taiji Quan - Il Taiji Quan


Calendario IACMA 2015 - Seminario M° Wang Novembre 2015

 

-->